Venezuela: un’emergenza dimenticata

Emergenza alimentare Venezuela

Venezuela: un’emergenza dimenticata

Icona Americhe

VENEZUELA

icona emergenza

EMERGENZA

SOSTIENI L'EMERGENZA

DONA ORA

Un paese alla fame

Un tempo il Venezuela era lo stato più ricco del Sudamerica, eppure sono bastati solo pochi anni per trasformare una nazione prospera in un Paese alla fame. Chávez è ormai morto ma sopravvive nella demagogia del suo successore, Nicolas Maduro. Sono passati più di sei mesi da quando Juan Guaidó ha tentato di rovesciare il governo, ma ha ormai abbandonato il suo incisivo slogan “vamos bien” (andiamo bene), che i suoi disillusi sostenitori usano adesso sarcasticamente.

 

Miseria, violenza, abbandono

Negozi sbarrati, scaffali vuoti, supermercati deserti… Code interminabili per comprare il pane, il sapone, i farmaci, quei beni di prima necessità che ora sono diventati un lusso per la quasi totalità della popolazione e che, oltre a costare moltissimo, per effetto di un’inflazione che raggiunge il 5.000% all’anno, sono introvabili. Intere famiglie che frugano tra i rifiuti alla ricerca di cibo, senzatetto di tutte le età, mendicanti e bambini di strada sono le comparse di uno scenario fatto di miseria, violenza e abbandono. A Caracas, dove il tasso di delinquenza è altissimo, ma anche nel resto del territorio in cui, persino nelle zone rurali, non c’è da mangiare e la gente è disperata.

 

Una situazione estrema

Il Venezuela non ha più le forze per portare sulle spalle il peso di questa realtà terrificante. La denutrizione ha già mietuto migliaia di vittime fra i più piccini e molti stanno morendo o sono in pericolo di vita. I blackout sono all’ordine del giorno. La catastrofe umanitaria che viene solo sussurrata dai mass media è in atto da troppo tempo. I salesiani, tuttavia, continuano ad essere impegnati in prima linea contro la violenza e la fame dilaganti.

Secondo la Fao i livelli di malnutrizione nel Paese sudamericano sono triplicati nell’ultimo biennio.

VENEZUELA

VENEZUELA

I salesiani in Venezuela

I Figli di Don Bosco sono al fianco dei venezuelani dal 1895.
Attualmente il loro obiettivo è quello continuare a garantire sostegno nutrizionale alle persone (giovani, bambini, adulti) che gravitano intorno ai loro centri
: scuole, parrocchie, centri professionali, strutture di accoglienza, oratori. Per continuare a farlo, hanno bisogno del nostro aiuto.

L’azione salesiana

La distribuzione e la tipologia di cibo sono diverse a seconda dei casi: ci sono parrocchie in cui viene distribuita una zuppa una volta a settimana, scuole in cui vengono offerti 3 pasti al giorno, altre strutture educative in cui viene somministrato uno spuntino quotidiano. Una merenda costituita da un succo di frutta e un’arepa (sorta di pane, simile alla tortilla messicana e al chapati indiano) costa circa 30 centesimi di €; una zuppa 40 centesimi; un pasto completo circa 50 centesimi di €. C’è bisogno di tutto il tuo aiuto: con 30, 40, 50 € puoi garantire un pasto a tante persone per più giorni!

Codice progetto: 23567

icona emergenza

FONDO EMERGENZA

Quando abbiamo raggiunto la cifra totale del progetto in corso, ci attiviamo per riempire il salvadanaio che ci permette di affrontare ogni urgenza. Grazie per il tuo aiuto!

Il fondo di Missioni Don Bosco per le emergenze è un salvadanaio di fondamentale importanza. Le offerte raccolte in questo fondo ci permettono di distribuire rapidamente beni di prima necessità e di salvare la vita di numerosi bambini, giovani e famiglie nei territori colpiti da crisi e catastrofi in tutto il mondo. Un’azione rapida ed efficace per essere sempre pronti nelle situazioni di emergenza climatica e umanitaria. Per esserci, sempre, nelle situazioni di bisogno.

PROGETTI IN CORSO

MISSIONI DON BOSCO VALDOCCO ONLUS
Via Maria Ausiliatrice 32
10152 Torino
Tel: 0113990101
mail: info@missionidonbosco.org

ORARI
Lunedì/Venerdì 08.00-18.00

COD. FISCALE: 97792970010

Privacy Policy