Cure, medicine e accoglienza per le famiglie di Beirut

Emergenza Covid19 in Etiopia

Cure, medicine e accoglienza per le famiglie di Beirut

Icona Americhe

LIBANO - BEIRUT

icona emergenza

EMERGENZA

SOSTIENI L'EMERGENZA

DONA ORA

Il contesto

ll Libano, un Paese già sconvolto da una complessa e lunga crisi socio-politica ed economica, aggravata successivamente dalla pandemia del Covid-19, ha subito un’immane catastrofe. L’esplosione, probabilmente causata da un incendio all’interno di un deposito di nitrato di ammonio abbandonato nel porto di Beirut, ha raso al suolo tutta la zona limitrofa e distrutto buona parte dei quartieri adiacenti.  Ad oggi si contano più di 300 vittime fra morti e dispersi, il ferimento di più di 5 mila persone e il danneggiamento di circa 6.000 edifici.

Durante i primi due giorni successi all’esplosione il flusso di ambulanze era costante, gli ospedali della capitale sono letteralmente in crisi. Il sistema sanitario non gode di buona salute, da anni convive con la mancanza di elettricità e materiale sanitario, e l’emergenza di Covid-19 ha peggiorato le cose.

All’emergenza sanitaria si aggiunge quella alimentare, l’enorme silos che conteneva buona parte delle riserve di grano per il Paese è stato distrutto. La Fao ha annunciato che «Le scorte sono gravemente danneggiate e temiamo che presto avremo un problema con la disponibilità di farina per il Paese».

 

La presenza salesiana

I missionari salesiani sono presenti in Libano da oltre 65 anni. La missione salesiana si occupa principalmente di accoglienza e istruzione per le famiglie di rifugiati siriani e iracheni che vivono a Beirut.

«Il Libano non è più sull’orlo del collasso. L’economia libanese è già collassata»
Fawaz Gerges, professore della London School of Economics.

LIBANO - BEIRUT

LIBANO – BEIRUT

Il progetto

I salesiani del Libano si sono adoperati subito per rispondere alle numerose richieste di aiuto. Il progetto per fronteggiare l’emergenza consiste nel sostegno a circa 80 famiglie che vivono a Beirut e partecipano regolarmente alle attività dei centri salesiani di Hossoun e al Fidar.

I Figli di Don Bosco nell’immediato hanno accolto numerose famiglie libanesi e di rifugiati iracheni e siriani che hanno subito ingenti danni alle proprie case. Inoltre stanno offrendo aiuti alimentari, sostegno per le cure e le medicine, assistenza economica per coloro che sono rimasti senza lavoro, poiché le loro attività commerciali non esistono più, e assistenza psicologica per i bambini rimasti sotto shock.

A questo si aggiunge l’acquisto di materiale didattico per le bambine e i bambini delle famiglie più in difficoltà, in modo che possano ricominciare la scuola. Al momento, i beneficiari del progetto sono 250 famiglie irachene, 50 famiglie siriane e 50 libanesi.

Il budget

Sostieni le famiglie devastate dall’esplosione, è necessario aiutarle subito! I salesiani stanno facendo di tutto, ma hanno bisogno anche del tuo aiuto, grazie per quanto potrai fare.

 

Codice progetto: 25071

icona emergenza

FONDO EMERGENZA

Quando abbiamo raggiunto la cifra totale del progetto in corso, ci attiviamo per riempire il salvadanaio che ci permette di affrontare ogni urgenza. Grazie per il tuo aiuto!

Il fondo di Missioni Don Bosco per le emergenze è un salvadanaio di fondamentale importanza. Le offerte raccolte in questo fondo ci permettono di distribuire rapidamente beni di prima necessità e di salvare la vita di numerosi bambini, giovani e famiglie nei territori colpiti da crisi e catastrofi in tutto il mondo. Un’azione rapida ed efficace per essere sempre pronti nelle situazioni di emergenza climatica e umanitaria. Per esserci, sempre, nelle situazioni di bisogno.

PROGETTI IN CORSO

MISSIONI DON BOSCO VALDOCCO ONLUS
Via Maria Ausiliatrice 32
10152 Torino
Tel: 0113990101
mail: info@missionidonbosco.org

ORARI
Lunedì/Venerdì 08.00-18.00

COD. FISCALE: 97792970010

Privacy Policy