Bimbe in un oratorio salesiano

ORATORI E CHIESE

Uno degli aspetti più affascinanti della missione salesiana è senza dubbio la presenza costante dell’oratorio nelle case che popolano il mondoL’oratorio come mezzo per educare al rispetto per l’altro, l’oratorio come porta aperta per tutti, sempre. L’oratorio che accoglie e garantisce speranza.

Siamo fieri di sostenere progetti legati agli oratori salesiani nei paesi più svantaggiati, e ancora una volta dare una mano ai ragazzi in difficoltà che affollano questi spazi in cerca di amicizia, di un luogo sicuro in cui trovare rifugio dalla violenza e dalla mancanza di prospettive. Un luogo in cui crescere e costruire certezze.

A fianco degli oratori, le parrocchie e le chiese in cui affrontare il proprio percorso personale incontro al Signore. Il luogo in cui incontrare Dio e un padre di Don Bosco che celebra Messa per la comunità.

Chi sostiene i progetti a carattere religioso, apre le porte del proprio cuore all’offerta di Cristo per tanti. I salesiani in missione aiutano a vivere la propria fede e, prima ancora, sono padri amorevoli su cui fare affidamento.

I missionari aiutano ad integrarsi e ad amarsi reciprocamente i giovani di differenti credo religiosi e le case di don Bosco sono sempre aperte a tutti. Non ci sono barriere o porte chiuse, solo apertura all’altro e fiducia nel rapporto di amicizia e collaborazione che può nascere tra persone di diversa provenienza culturale o religiosa. Quando possibile e quando il cammino di una comunità è aperto alla fede in Cristo, i nostri missionari riescono anche ad aprire i cuori alla fede.

Possono nascere bellissimi momenti di condivisione della fede cristiana e il catechismo diventa un mezzo per diffondere il messaggio del Vangelo tra famiglie, comunità o giovani che intraprendono un proprio cammino personale verso Dio. Momenti di vera comunione e di realizzazione per i nostri missionari, che non forzano o non vogliono radicare la fede là dove i cuori non sono pronti o dove le scelte religiose sono diverse.

Un cammino possibile, quindi, ma non obbligatorio. In armonia con ogni singola cultura locale il missionario può essere un ponte verso la fede, può seminare e poi raccogliere, ma anche farsi semplicemente fratello per chi è in difficoltà. Accoglienza, l’oratorio come opportunità per ritrovarsi e non sentirsi solo, per trovarsi in famiglia e vivere le amicizie serenamente. Questo è l’inizio di tutto. Per i giovani prima di tutto, sempre.

Piccoli e grandi progetti nascono, prendono forma. Aiutaci a realizzarne di nuovi, aiutaci a completare quelli che aspettano ancora un piccolo aiuto per poter dire: “Progetto concluso”. Grazie!

PROGETTI IN CORSO

MISSIONI DON BOSCO VALDOCCO ONLUS
Via Maria Ausiliatrice 32
10152 Torino
Tel: 0113990101
mail: info@missionidonbosco.org

ORARI
Lunedì/Venerdì 08.00-18.00

COD. FISCALE: 97792970010

Privacy Policy